Il cibo sano a ogni bambino

Sono più di 4500 gli alunni coinvolti nel progetto di Coldiretti Brescia, che si propone di avvicinare i ragazzi al mondo rurale ricostruendo il legame che unisce i prodotti dell’agricoltura e la stagionalità con i cibi consumati ogni giorno.

Diversi i partner di progetto: Regione Lombardia, Istituto Zoo Profilattico di Brescia, AVIS, Provveditorato agli Studi di Brescia, Spedali Civili, Camera di Commercio di Brescia e AIPOL, tutti impegnati nella promozione di una dieta equilibrata e variegata, consapevoli che una buona educazione alimentare sta alla base della prevenzione di patologie alimentari e non solo.

L’obiettivo è fornire spunti e strumenti di riflessione per le principali filiere agroalimentari del territorio, diffondere un’adeguata conoscenza della provenienza degli alimenti e favorire la scelta di sani stili alimentari per contrastare l’obesità e i problemi a essa correlati.

I destinatari del progetto sono gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, che possono scegliere uno dei 12 percorsi didattici da approfondire in base alle esigenze del loro programma scolastico e degli insegnanti:

  • la merenda di campagna amica;
  • dolce come il miele, prezioso come un’ape;
  • etichetta;
  • dal chicco di grano al pane;
  • il latte nella tazza e il calcio nelle ossa;
  • l’uva e tutte le sue virtù;
  • mettiamo in moto il nostro corpo… Ma il carburante qual è?;
  • l’acqua amica della natura;
  • il magico mondo dell’orto;
  • dall’oliva all’olio;
  • facciamo il formaggio in classe;
  • è nato prima l’uovo o la gallina?

Alla fine dell’anno scolastico si svolgerà una festa in cui tutti gli alunni partecipanti potranno esibire i loro lavori. Viene infatti richiesto di produrre semplici elaborati di qualsiasi tipo (poesie, canzoni, grafici, plastici, filmati, diapositive) su ciò che hanno imparato nell’intero percorso.