Condivisione dei progetti di Bresciapiù

La scorsa settimana due dei progetti promossi da Bresciapiù sono stati condivisi pubblicamente.

Lunedì 21 novembre presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri è stato presentato il progetto Open Data, giunto alla sua seconda fase. Dopo un primo momento di analisi dei dati legati al grado di smartness della nostra città, sono state sviluppate alcune iniziative per migliorare Brescia. Tra le proposte, cinque piattaforme per permettere ai cittadini di interagire direttamente con la pubblica amministrazione, avendo a disposizione tutti i dati di quest’ultima. Partendo dal presupposto che la città è luogo di interazione e di dialogo, si sono elaborati cinque progetti che soddisfano i bisogni di una comunità in movimento e che ne facilitano la comunicazione.

Venerdì 25 novembre è stata la volta del progetto di Fondazione Cogeme Onlus: presso Borgo Antico San Vitale a Borgnonato è stato tenuto il convegno sull’economia circolare, “un’economia rigenerativa che riproduce la natura nel migliorare e ottimizzare in modo attivo i sistemi mediante i quali opera”. Diversi ospiti si sono confrontati sul tema, discutendo anche alcuni modelli di studio innotivi. Ne sono un esempio il teleriscaldamento a freddo basato sull’utilizzo dell’energia geotermica e lo studio sugli autobus alimentati a biometano.
L’incontro ha chiuso la seconda edizione del Festival della Carta delle Terra, organizzato sempre da Fondazione Cogeme e durato ben due mesi. Sono state organizzate una serie di attività (spettacoli, conferenze, gare di lettura per bambini, mostre fotografiche, mercatini dell’usato, ecc.) con lo scopo di sensibilizzare la gente ai principi della Carta della Terra, documento che fornisce le linee guida per la tutela del nostro Pianeta.

In allegato gli articoli della rassegna stampa: Economia circolare, Open Data – Smart City